Cosa è Sanimpresa

Sanimpresa è una cassa sanitaria senza fini di lucro, che integrando senza mai sostituire il sistema sanitario nazionale, provvede al rimborso parziale o totale delle spese sanitarie, permettendo ai propri iscritti di godere di vantaggi immediati e concreti.
Il 23 dicembre 1978, la legge n. 883 istituì in Italia il Sevizio sanitario nazionale, volto alla realizzazione dell’articolo 32 della Costituzione, in cui si stabilisce che “La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti.”
Nel nostro paese il SSN ha garantito per un lungo periodo il diritto alla salute con buoni livelli di assistenza e cura, ma negli ultimi anni alcune modifiche hanno portato ad un aumento dei costi per i cittadini (introduzione dei ticket) e ad un cambiamento del sistema sanitario, in seguito alla riduzione di alcuni finanziamenti.
L’iscrizione alla Cassa sanitaria è obbligatoria da parte delle imprese, per tutti i dipendenti, previo versamento della quota di € 252,00 per ogni dipendente (€ 207,00 l’anno per i dipendenti della vigilanza privata), da versare entro il 31 maggio di ogni anno.

Sanimpresa, come previsto dalla nuova normativa sui fondi di assistenza sanitaria integrativa (Decreto del Ministero della Salute del 31 Marzo 2008 e del 27 ottobre 2009), ha ottenuto l’iscrizione all’Anagrafe dei Fondi Sanitari. Tale adempimento è un presupposto necessario per poter continuare a beneficiare delle agevolazioni fiscali, previste a norma di legge, sui contributi versati a tali fondi.

Come nasce

La valutazione di costi sempre più elevati per le famiglie, a fronte di tempi di attesa spesso troppo lunghi per le prestazioni sanitarie, ha evidenziato l’esigenza di un’assistenza sanitaria integrativa al servizio sanitario nazionale.
Tali riflessioni hanno fin da subito investito le tre organizzazioni sindacali di categoria e le associazioni imprenditoriali di settore, per le quali l’obiettivo di creare una cassa sanitaria integrativa è divenuto primario.
Sanimpresa è dunque una risposta alla complessa realtà del sistema del nostro paese, divenendo un servizio per i lavoratori dipendenti ed autonomi e/o i titolari di piccole imprese.

Nasce così Sanimpresa: per tutelare il bene più prezioso, la salute.

A chi è rivolta

Iscrizione obbligatoria

Sono Iscritti alla Cassa di Assistenza Sanitaria Integrativa i lavoratori di cui al Contratto Integrativo Territoriale del Terziario del 29/01/2003, ai dipendenti degli Istituti di Vigilanza Privata di cui al Contratto Integrativo Territoriale del 16/07/2004 e ai dipendenti e titolari di piccole e medie imprese, lavoratori autonomi, di cui al Contratto Integrativo Territoriale del settore Turismo del 28/6/2005 valido nell’ambito della Regione Lazio.

Iscrizione facoltativa

  • i dipendenti delle imprese che operano nei settori disciplinati da contratti collettivi diversi da quelli indicati precedentemente ove sia previsto dalle rispettive contrattazioni collettive di appartenenza l’obbligo di versare quote economiche.
  • i dipendenti di imprese ove sia vigente la contrattazione aziendale e/o regolamenti che prevedano l’obbligo di versare quote economiche da destinare alla assistenza sanitaria integrativa.
  • i dipendenti di Associazioni Datoriali e di Organizzazioni Sindacali firmatarie dei Contratti Integrativi Territoriali di riferimento e delle loro articolazioni territoriali e/o associative nonché enti e strutture collaterali, attraverso la stipula di idonea convenzione con la Cassa.
  • i dipendenti il cui rapporto ed il relativo trattamento economico risultino sospesi a seguito di aspettativa non retribuita o a seguito di procedure collettive aziendali che comportino l’accesso alla Cassa Integrazione Guadagni.
  • I lavoratori autonomi (agenti di commercio, guide e accompagnatori turistici) dei settori regolamentati dalla contrattazione integrativa territoriale.
  • I titolari di piccole e medie imprese che operano nei settori regolamentati dalla contrattazione integrativa territoriale fin quando abbiano dipendenti e che gli stessi siano iscritti ed in regola con il versamento del contributo alla Cassa (Non rientrano titolari Vigilanza Privata).
  • I dipendenti ed i lavoratori autonomi che abbiano avuto accesso al trattamento pensionistico di vecchiaia, che non abbiano compiuto 90 anni di età, già iscritti almeno da cinque anni alla Cassa nel periodo precedente il pensionamento e che, al momento del pensionamento, abbiano esercitato la facoltà di proseguire direttamente l’iscrizione a SANIMPRESA.
  • I familiari possono beneficiare dell’Assistenza Sanitaria Integrativa offerta da SANIMPRESA solo attraverso l’iscrizione obbligatoria dell’intero nucleo.

[upfb_ebook book_id=”13566″ allow-download=”true” thumbnails=”true” classes=”” slideshow=”yes” allow-fullscreen=”true” page-layout=”double” width=”100%” height=”500px”]