Centro Polispecialistico Sanimpresa – Via G. Vico, 1 Roma

MODALITA’ DI ACCESSO E GESTIONE DELLA LISTA D’ATTESA

Possono usufruire del Centro Polispecialistico tutti gli iscritti a Sanimpresa che necessitino di visite e accertamenti specialistici non invasivi. Al fine della prenotazione, l’iscritto dovrà presentare una prescrizione medica indicante una diagnosi o presunta tale e le prestazioni richieste.

Nel caso di visita specialistica urologica potranno essere richiesti dal Centro esami ematochimici di laboratorio, da presentare al momento della visita.

Per accedere ai servizi offerti, è necessario fissare un appuntamento telefonando allo 06/3213073.

La lista d’attesa segue la progressione d’ordine d’arrivo delle richieste. In casi specifici, in rapporto alla gravità del caso, il Responsabile di Branca può stabilire eventuali accessi prioritari.

I servizi offerti sono destinati ai soli iscritti alla cassa sanitaria integrativa Sanimpresa, e attualmente sono completamente gratuiti.

SCARICA IL DEPLIANT IN PDF

SERVIZI

Prestazioni ed esami strumentali che possono essere effettuati in sede, gratuitamente, una volta l’anno (01/07-30/06):

  • Visita cardiologica con ECG: anamnesi ed esame obiettivo per stabilire ipotesi diagnostica e gli esami cui sottoporre il paziente per arrivare a diagnosi ed eventuale terapia da adottare;
  • Ecocardiogramma: metodica di imaging utilizzata in caso di sospetto o certezza di patologie strutturali miocardiche per evidenziare eventuale anomalie della struttura cardiaca, della sua contrattilità e del suo apparato valvolare;
  • Test ergometrico (o prova da sforzo): viene eseguita su apposito tapis roulant per valutare la capacità lavorativa di una persona, evidenziare la comparsa, sotto sforzo, di aritmie pericolose o di dolore toracico ingravescente (angina); infine viene utilizzato per quantificare la capacità lavorativa in soggetti con scompenso cardiaco;
  • Holter ECG: registrazione continuativa sulle 24 ore dell’elettrocardiogramma durante le fasi di sonno e veglia; consente di evidenziare accelerazioni (tachicardia) o bruschi rallentamenti (brachicardia) del battito cardiaco, nonché la presenza di battiti irregolari isolati o multipli, blocchi della conduzione elettrica dell’impulso, e rischio di morte improvvisa;
  • Holter pressorio: monitoraggio ambulatoriale della pressione arteriosa sulle 24 ore; consente la misurazione e registrazione della pressione arteriosa durante le varie fasi della giornata, identificando così gli ipertesi “borderline”, e controllando la reale efficacia dell’eventuale trattamento farmacologico antipertensivo in atto;
  • Tilt test: metodica utilizzata per i pazienti con sincopi ripetute; consiste nel tenere il paziente in posizione quasi eretta (inclinata a 60°) su uno speciale tavolo: questa posizione nei casi con sincope neuro-mediata (vaso-vagale) consente la ripetizione della sincope e dell’analisi dell’elettrocardiogramma e della pressione arteriosa nel momento dello svenimento;
  • Telecardiologia: permette di ricevere elettrocaardiogrammi da posizione remote consentendo una diagnosi e terapia immediata anche a notevole distanza; la possibilità di registrare al momento di uno sporadico malessere l’ECG e di trasmetterlo subito dopo al centro di controllo consente di evidenziare eventuali aritmie potenzialmente causa di malessere, vertigini, sincopi, etc.;
  • Visita angiologica: anamnesi ed esame obiettivo per stabilire ipotesi diagnostica e gli esami cui sottoporre il paziente per arrivare a diagnosi ed eventuale terapia da adottare.
  • Ecocolordoppler arti inferiori: metodica diagnostica non invasiva che permette di visualizzare i principali vasi sanguigni e studiare il flusso ematico al loro interno. È un esame che non reca alcun dolore o fastidio.
  • Ecocolordoppler tronchi sovraortici: tipo di ecografia vascolare che permette lo studio morfologico e funzionale dei vasi del collo (arterie e vene, per la diagnosi delle malattie cerebrovascolardi. Si tratta di una metodica semplice e non invasiva, che non reca alcun dolore.
  • Ecocolordoppler aorta addominale: consente di valutare diverse patologie specifiche dell’aorta ed, in particolare, le dilatazioni e le steno-ostruzioni, permettendo così di valutarne la parete arteriosa, la presenza di placche di grasso e di calcio, di trombi di dilatazioni aneurismatiche ed infine i caratteri del flusso arterioso. Esame non invasivo, non reca fastidio né dolore.
  • Visita urologica: anamnesi ed esame obiettivo per stabilire ipotesi diagnostica e gli esami cui sottoporre il paziente per arrivare a diagnosi ed eventuale terapia da adottare.
  • Ecografia addome inferiore: è un esame diagnostico non invasivo che utilizza gli ultrasuoni per studiare i principali organi dell’addome inferiore o dello scavo pelvico (vescica, prostata). Viene eseguita dall’urologo per studiare la vescica, la volumetria prostatica e la capacità di svuotamento vescicale (residuo urinario post-minzionale).
  • Visita senologica: anamnesi ed esame obiettivo per stabilire ipotesi diagnostica e gli esami cui sottoporre il paziente per arrivare a diagnosi ed eventuale terapia da adottare.
  • Ecografia mammaria: esame di primo livello per la diagnosi precoce del tumore del seno. Con questa indagine di imaging è possibile studiare a fondo la ghiandola mammaria; si è dimostrata particolarmente affidabile nell’individuare lesioni, soprattutto quando si manifestano in mammelle caratterizzate da un’elevata componente ghiandolare o in un seno denso giovanile. Per questa ragione l’esame è particolarmente indicato alle donne in età inferiore ai 40-45 anni, escluse dagli screening mammografici previsti dai LEA (45- 60 nel Lazio), ma può essere associato ad ogni età alla mammografia, secondo le indicazioni del Senologo. La procedura è indolore, non presenta controindicazioni e non richiede alcuna preparazione specifica.

Centro Polispecialistico Sanimpresa
Via Giambattista Vico, 1
00196 Roma
Tel. 06.3213073
Email: centropolispecialistico@sanimpresa.it


MATERIALE INFORMATIVO

Stampa